«Approfitto della crisi per risparmiare»

Durante la crisi legata al coronavirus la quattordicenne Sansiree Tschopp ha ricevuto il suo primo salario giovanile. Nell’intervista racconta il suo approccio a questa nuova responsabilità finanziaria in un periodo, quello attuale, in cui i consumi sono limitati.

Poco tempo prima dell’intervista, Sansiree Tschopp ha ricevuto la carta di debito collegata al suo nuovo conto gioventù. Di recente la quattordicenne di Lupsigen (BL) ha cominciato a ricevere dai suoi genitori un salario giovanile di 250 franchi al mese.

Sansiree, hai già utilizzato la carta del tuo conto gioventù?
Sì, ho fatto la spesa alla Migros e ho pagato con la carta. Ho tenuto lo scontrino per tenere sott’occhio quanto spendo. Più avanti potrò accedere al conto e controllare il saldo online.

Che cosa significa per te avere a disposizione un salario giovanile?
Mi fa molto piacere. Volevo assumermi la responsabilità delle mie spese. Mi sento già pronta per farlo.

Quali spese paghi da sola?
Con i miei genitori ho creato un budget con le spese mensili che spettano a me. Ad esempio vestiti e scarpe, il parrucchiere, articoli d’igiene, decorazioni per la mia camera e gli abbonamenti del cellulare, di Netflix e Spotify. Le spese straordinarie, come la riparazione del motorino, le pagano i miei genitori.

Hai un piano su come suddividere il tuo denaro?
Ho deciso di suddividere il denaro in modo da averne sempre abbastanza per le cose importanti. Non posso ancora dire se ci riuscirò davvero. Anche perché in questo periodo a causa del coronavirus non posso nemmeno comprare tutto.

Per che cosa spendi più spesso?
Quando c’è la scuola compro quasi ogni giorno qualcosa da mangiare, a volte ad esempio un panino. Adesso non lo sto facendo.

E che cosa fai con questo denaro? Lo metti da parte?
Ho deciso di approfittare della crisi per risparmiare una parte del denaro. Infatti vorrei un televisore per la mia camera. Perciò metto sempre qualcosa da parte. Il resto lo utilizzo per lo shopping online.

Che cosa compri online?
Ho appena comprato online dei vestiti per l’estate insieme alla mia migliore amica. Abbiamo scoperto un negozio di Basilea e abbiamo deciso di andarci insieme dopo il coronavirus. Anche se si può comprare online preferisco sempre farlo nei negozi.

Che cosa non vedi l’ora di fare quando sarà finita l’emergenza coronavirus?
Parlare con le mie compagne e i miei compagni di classe. Mi manca molto. Con le mie migliori amiche e i miei migliori amici ci vediamo tutti i giorni su FaceTime. Ma incontrarli di persona è meglio. 


Tenere sotto controllo il denaro con MoneyFit
Con offerte didattiche per la scuola elementare 2° ciclo / scuola media 1° ciclo, la scuola media 2° ciclo e le scuole medie superiori e/o le scuole professionali, sia in presenza che in homeschooling, MoneyFit fornisce un prezioso contributo all’apprendimento di una gestione del denaro responsabile e autonoma da parte di bambini, adolescenti e giovani adulti. Qui gli insegnanti possono trovare maggiori informazioni su come utilizzare MoneyFit nelle loro lezioni. Allieve e allievi che desiderano mettere alla prova le loro competenze in fatto di finanze possono iscriversi e partecipare al nostro concorso!